faq

1) CHE ANALISI FARE PER CONTROLLARE L'ACQUA DI CASA?

Risposta:

Poiché i Gestori sono obbligati per legge a controllare periodicamente l’acqua erogata ed a fornire un’acqua rispondente ai requisiti di legge fino al contatore, può essere sufficiente all’interno dell’abitazione, controllare quei parametri che potrebbero risultare alterati a seguito di lavori o più semplicemente per la vetustà degli impianti. Si tratta di andare a determinare i metalli (potenzialmente presenti nel caso di corrosione di vecchie linee di distribuzione in metallo) e dei parametri microbiologici (presenti nel caso si sia formato un biofilm).

2) CHE ANALISI FARE PER OTTENERE L'ABITABILITA'?

Risposta:

Sentire il Comune di competenza per sapere se accettano anche l’analisi di un laboratorio privato (pur accreditato) e se hanno un elenco di parametri che vogliono controllato, dopodichè contattare il laboratorio per individuare il pacchetto analitico più adatto, visto che in zone agricole è ad esempio consigliata anche l’analisi dei pesticidi che nelle aree montane potrebbero non essere richiesti/necessari.

3) QUANTO COSTA FAR ANALIZZARE L'ACQUA?

Risposta:

Il costo dipende dal pacchetto analitico desiderato. Pertanto è necessario contattare il laboratorio per individuare, in funzione della finalità dell’analisi, il pacchetto analitico più adatto.

4) IL LABORATORIO MI FORNISCE ANCHE IL GIUDIZIO DI POTABILITA' ASSIEME AL "CERTIFICATO" DELLE ANALISI?

Risposta:

NO. Il giudizio di potabilità spetta esclusivamente all’Azienda Sanitaria. Il laboratorio fornisce, su richiesta, un commento sulla rispondenza del campione analizzato ai requisiti di legge.

5) COS'E' UN RDP?

Risposta:

E’ il Rapporto di Prova firmato digitalmente, che il laboratorio emette a fine analisi a riepilogo dell’attività svolta. Riporta almeno:

  • N° del rapporto di prova
  • Data di emissione
  • Descrizione campione
  • Data e luogo di prelievO

 

Per ogni prova eseguita viene riportato:

  • risultato ottenuto
  • unità di misura
  • metodo di prova utilizzato
  • data di inizio e fine prova
  • eventuale incertezza di misura stimata

 

Share by: